Cerca

GlobalNurseWarm

From birth to old age nurses always take care of you

The emotional codes

The meaning of words has little weight in communication, several researchers of neurolinguistic science claim that the content of what we say, the words represent only 7% of penetration of our posts the remaining 93% power it is attributed to everything related to the language of emotions.

The human communicates through two  channels, the logical and rational word  responsible for the fulfillment of the requirements wich recognized the needs and the channel of  Non-verbal language of the emotional sphere, responsible for the emotional fulfillment of unconscious needs.

Knowledge of Non-Verbal Communication in uncovered subliminal codes. The positions of the body, signs and gestures that the individual expresses a thought during or during a dialogue, are not random, but related by its emotional states, this allows you to discover what kind of emotions we send to our interlocutor if pleasant and engaging or anxiety. Touching in certain areas of the face, lips caressing, touching objects in a certain way and many others classified as appropriate signals, allow the expert of Analog Communication, stay for a precise message.

Talking about health communication is not about something that has to do with kindness, good manners, but it has to do with the deep professionalism of health workers, with the social sense and effectiveness of the care of their work. In this context is important the quality of the relationship and communication that is established between the professional and the person assisted.  Nurses not limit to perform technical interventions, in taking care of the patient performs a therapeutic function and supportive  dialogue, in order to establish effective interaction. In this context it is relevant the quality of the relationship and communication that is established between the professional and the person assisted, paying attention to non-verbal language. 

From a good reading skills about nonverbal codes derive informations about the real emotional state of the patient, especially when it does not know, can not express his real feel. 

https://books.google.it/books?id=Kd6kT-MqeGoC&pg=PA234&lpg=PA234&dq=codici+emozionali&source=bl&ots=IoxGZbF3gU&sig=QwnELRwzt4rMLVh077r9ID_9maM&hl=it&sa=X&ved=0ahUKEwjm1Y_o-pfSAhUCiiwKHWgrB5oQ6AEISDAH#v=onepage&q=codici%20emozionali&f=false

The internship guidance and assessment of student nurses

The clinical learning environment is crucial to obtain effective training of the student nurses.

The educational outcome is made from set of student potential and the intervention of the clinical tutor. Formative feedback received during the internship experiences combine to determine the assessment certification service / summative at the end of the academic year.What are the difficulties you encounter a training guide on the evaluation of a student?

Starting from the assumption that assess means attributing a value to determine a difference, the difficulty of comparison is immediately apparent. It is necessary, in order to assess as fairly as possible, use pre-defined and non-empirical criteria: evaluating not just measure!

During the training it is important to find space for three basic steps:

  1. First meeting
  2. Second meeting
  3. Final evaluation

During the interim meeting, which will be expressed in all the critical issues, the role of the guide is crucial: the tutor receives feedback of the training and can redirect the student to achieve goals not yet achieved by the student, causing the use of alternative strategies.

The nurse must help identify behaviors that contribute to achieving the goals and to stimulate the student to repeat it and improve them.

Assess to what extent the result is equal to or deviates from the stated range for quantifying the effectiveness of tutorial intervention. The link between learning and processes that generate it are inseparable.

https://unige.it/off.f/2016/cds/9276.html
http://www.ipasvi.it/archivio_news/download/93_1301551336_171.pdf
#nursestudents #CLI #tutor #intershipguidance

La guida di tirocinio e la valutazione dello studente 

Il contesto di apprendimento clinico è determinante per ottenere una formazione efficace dello studente infermiere

L’outcome pedagogico è costituito dall’ insieme delle potenzialità dello studente e dall’ intervento del tutor clinico. Le valutazioni formative ricevute durante le esperienze di tirocinio concorrono a determinare la valutazione certificativa/sommativa al termine dell’ anno accademico.

Quali sono le difficoltà che incontra una guida di tirocinio durante la valutazione di uno studente? 

Partendo dal presupposto che valutare significa attribuire un valore per stabilire una differenza, la difficoltà di comparazione è immediatamente evidente. È necessario, al fine di valutare nel modo più equo possibile, utilizzare criteri predefiniti e non empirici: valutare non significa solo misurare! 

Durante il tirocinio è importante trovare spazio per tre fasi fondamentali:

  • Accoglienza
  • Incontro intermedio 
  • Valutazione finale

Durante l’ incontro intermedio, nel quale verranno espresse tutte le criticità, il ruolo della guida è fondamentale: il tutor riceve un feedback delle azioni di formazione e può reindirizzare lo studente al raggiungimento di obiettivi ancora non ottenuti dallo studente, inducendolo all’utilizzo di strategie alternative. 
L’infermiere guida deve identificare i comportamenti che contribuiscono al raggiungimento degli obiettivi e stimolare lo studente a ripeterlo e migliorarli. 

Valutare in che misura il risultato corrisponde o differisce dall’obiettivo è indicativo per quantificare l’efficacia dell’ intervento tutoriale. Il legame tra apprendimento e processi che lo generano è inscindibile.


https://unige.it/off.f/2016/cds/9276.html

http://www.ipasvi.it/archivio_news/download/93_1301551336_171.pdf

Informa, partecipa e condividi!

La media degli ultimi dieci anni è di 130 vittime di femminicidio ogni anno, una tragedia sociale a cui assistiamo ogni giorno. Come cittadina e infermiera sento il dovere di informarmi e collaborare a progetti che constrastino questo agghiacciante fenomeno. 

Oggi 7 Febbraio 2017 gli infermieri condividono il loro impegno con l’associazione A.M.M.I. * : è doveroso creare una rete sensibile al tema della violenza e il territorio genovese risponde sempre con grande sostegno. 

Quali sono gli obiettivi di #stoptheviolence #neancheconunfiore #infermieridigenova ?

  • Prevenire e contrastare gli episodi di violenza
  • Costruire reti operative che coinvolgano i soggetti che si occupano del fenomeno
  • Formare in modo omogeneo e permanente gli operatori
  • Sensibilizzare i cittadini attraverso dibattiti ed eventi a tema

Il Coordinamento Regionale dei Collegi Infermieri della Liguria ha sentito la necessità di offrire uno spazio nel quale condividere idee, emozioni, pensieri e soprattutto, se necessario sostegno alle persone che abbiano vissuto episodi di violenza; invito quanti interessati a visitare il blog creato a questo scopo: http://www.neancheconunfiore.it

Lo spazio creato in collaborazione con gli studenti della facoltà di architettura di Genova http://www.tucomemestopviolence.it contiene informazioni utili circa gli eventi passati e futuri sul tema violenza. La partecipazione di ogni singolo cittadino agli eventi promossi dal gruppo è importante, ogni singolo cittadino che si informa e partecipa contribuisce alla condivisione di una rete di aiuto per la comunità sociale.

Genova è una realtà pronta ad accogliere questo importante messaggio che ancora oggi è stato lanciato con grande entusiasmo dagli infermieri genovesi.  

Un ringraziamento alle colleghe infermiere relatrici alla conferenza svoltasi oggi a Genova (Bruna Crepaldi Barbara Bavastro e Maura Deferrari).

*A.M.M.I. http://www.ammi-italia.org

@GlobalNurseWarm

Immaginazione e metafora aiutano a curare!

“Ogni trovata narrativa è reale, ne potete star certi. La poesia è una scienza esatta quanto la geometria.”

Continua a leggere “Immaginazione e metafora aiutano a curare!”

Genova contro la violenza di genere

Genova si impegna a contrastare la violenza di genere. È un cammino da percorrere insieme: progetti, iniziative e possibilità di mettersi in relazione, creando un contatto che metta in ascolto, per eliminare la solitudine di chi ha vissuto il dolore della violenza. Ognuno di noi può fare qualcosa!

http://www.neancheconunfiore.it/2016/11/22/il-muro-delle-bambole-a-genova-il-25-11-2016/ 

#lamialiguria #stoptheviolence

L’impegno degli infermieri di Cives Genova a favore delle popolazioni colpite dal sisma

Oggi condivido con commozione e orgoglio l’esperienza del collega Massimo, infermiere del nucleo Cives-Genova impegnato nei soccorsi alle popolazioni colpite dal sisma 2016. 
Massimo può testimoniare il valore di una professione e la motivazione di chi non si è fermato di fronte alla paura per le scosse di terremoto mostrando coraggio e impegno!
Orgogliosa del valore umano della professione infermieristica.

http://www.genova.ipasvi.it/News/la-Voce-ai-Cittadini/182

Dalla mindfulness alla consapevolezza di sé attraverso un’esperienza emozionale

“Mentre inspiro, sono consapevole della tensione nel mio corpo.
Mentre espiro, lascio andare al tensione nel mio corpo.
Mentre inspiro, rassereno la mia agitazione…”
(Thich Nhat Hanh, La pace è ogni passo)

Da un’emozionante esperienza vissuta:

È molto difficile rimanere assorti nella consapevolezza di noi stessi, si inizia tesi poi seguendo la voce conduttrice si riesce a tratti ma spesso il pensiero va altrove come calamitato dalle esigenze che richiamano la nostra attenzione. È quella voce ferma, rassicurante che riporta sull’esercizio del respiro e dopo alcuni minuti va meglio: occhi chiusi, respiro più profondo e quando l’attenzione sembra tornare su ció che ci vuole attivi la voce conduttrice ci ferma sull’accettazione di ció che siamo. Siamo esseri viventi intelligenti, nonostante le nostre paure, quanta positività in tutto questo! Come si può non considerarlo e lasciarsi assorbire tanta energia positiva dai pensieri! Si possono affrontare  con la consapevolezza di potersi fermare in un lungo respiro. La voce conduce alla fine di questa esperienza emozionale: bisognerebbe fermare i pensieri ad occhi chiusi e invece si pensa più del solito! Ma è solo un inizio di una nuova strada dove l’emozione più forte è poter percepire tutti i confini e tutte le potenzialità della propria persona. 

Nurses provide care for citizens!

THERE IS A WAY TO SAVE YOUR BABY! EVERYONE NEEDS TO KNOW THIS! Learn the simple and proven way to make your baby breath until help comes to rescue. #nursing #rescue #savelife #baby #nurse #forheart #hemlich

copertina

La manovra di Heimlich è una tecnica di primo soccorso per rimuovere un’ostruzione delle vie aeree. Costituisce un’efficace misura per risolvere in modo rapido molti casi di soffocamento. La manovra prende il nome dal medico statunitense Henry Heimlich, che per primo la descrisse nel 1974. (https://it.wikipedia.org/wiki/Manovra_di_Heimlich)

 

Se la passione fosse la soluzione?

Passiamo una media di otto ore al giorno lavorando. C è chi ne fa molte di più! Lo facciamo circa cinque giorni a settimana…anche quì con qualche aeccezione, gli infermieri e non solo loro! Al lavoro dedichiamo la maggior parte delle nostre energie, della giovinezza, delle nostre idee e del nostro tempo.

Il primo passo è scoprire qual’ è la vera passione che puoi trasformare nel tuo lavoro. Devi amare ciò che fai per alzarti con entusiasmo ogni mattina, superare ogni difficoltà ed esserne fiero; solo chi è davvero motivato è felice di ciò che fa!

Tova la tua passione, è una delle cose cose più importanti, perchè non è un lavoro, è la tua strada. Continua a leggere “Se la passione fosse la soluzione?”

Pet Therapy – Corso a Genova

A partire da Sabato 18 Febbraio 2017 a Genova la nuova edizione del corso per Operatore di Pet Therapy.

Aperto a tutti con rilascio di attestato e di 45,2 crediti ECM per Infermieri, Infermieri Pediatrici, Ostetriche, TSRM, Assistenti Sanitari, Educatori professionali, Terapisti riabilitazione.

Il corso prevede 40 ore di frequenza teorico pratica a cui va aggiunta una “prova pratica” con animali dell’organizzazione, che sarà svolta in piccoli gruppi e stabilita in accordo fra docenti e discenti.

Per info: archipet@libero.it

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

SpazioLiberoBlog

Un Luogo Aperto In Cui Confrontare Le Idee

Progetto Nuova Scuola

Life as a teacher begins the day you realize that you are always a learner

Simone Quagliata

Semplicità • Umiltà • Compassione

Fidya Beauty

Profumeria & Studio Make Up

Associazione Regionale Lombardia Infermiere/i (ARLI)

associata alla Consociazione Nazionale delle Associazione Infermiere/i (CNAI)

Sicve

Blog della Società Italiana di Chirurgia Vascolare

Membro Indipendente Herbalife Angelo Valenti

Questo sito web e di un Membro Indipendente Herbalife

FOLLIA CREATIVA: inspiration, spot, digital activation, viral

Fonti di ispirazione, digital activation, viral video divertenti, guerrilla marketing, flash mob, spot pubblicitari TV dagli anni 80/90 al 2015

Girolamo Sirchia

Il mio blog

Sliding Jobs

Medical Recruitment

Vita da Museo

Da Londra, cronache artistiche (e non) di una frequentatrice compulsiva di musei.

HarDoctor News, il Blog di Carlo Cottone

il Blog di riferimento per la salute!

Fabristol

La meta? Il viaggio stesso è la meta

iride

iride: creo, penso, sento

mattinascente

svegliarsi positivamente

TuttaSaluteZenA

Che i tuoi sogni possano riflettere le tue speranze, non le tue paure.

Orso Romeo

NON PENSO AL DOMANI, PERCHÈ NON SO NEANCHE SE ARRIVO A FINE GIORNATA